MENU

Jazzontheroad presenta "LA TORRE Jazz" (Aprile - Maggio - Giugno)

giovedì 28 giugno 2018 - ore 20,30
Bar Gourmet La Torre
il Bar Gourmet La Torre di Brescia, in collaborazione con l'Associazione Jazzontheroad, è lieta di invitarvi ai nuovi appuntamenti Jazz del mercoledì.
Potrete ascoltare i concerti gustando l'ottima cucina e la ricca selezione di vini offerta dal locale o semplicemente gustando gli ottimi aperitivi e cocktails creati ad hoc dallo staff del locale.
I Tesserati Jazzontheroad 2017-2018 (ricordiamo che la nostra Tessera di durata annuale va dall'1 ottobre 2017 al 30 settembre2018) avranno diritto ad uno sconto del 10% sulle consumazioni (per Tesseramento clicca qui)
 
04 aprileSPARTI - ORSI duo (Sabrina sparti: voce - Gabriele Orsi: chitarra)
Canzoni del nostro passato che ritornano con la voce potente e sorprendente della poliedrica cantante SABRINA SPARTI accompagnata dal chitarrista GABRIELE ORSI.
Il duo propone brani di Gino Paoli, Fred Buscaglione, standard jazz da Summertime a La Vie En Rose, da Estate a Besame Mucho, per risvegliare ricordi sopiti ed emozioni dimenticate.
 
11 aprile "TRA CLASSICA E JAZZ: The most beautiful songs" (Silvia Cistellini: Voce  - Cesare Merisio: chitarra)
Il Duo acustico propone un concerto che abbraccia il sound jazz, le sonorità classiche e l'improvvisazione polifonica. E' particolare e di notevole interesse il caratteristico utilizzo della chitarra che grazie alla tecnica fingerstyle diviene una mini orchestra.
Arrangiamenti, contrappunti ed armonizzazioni sono frutto di improvvisazioni estemporanee e dello studio approfondito dello stile di chitarristi quali Joe Pass, Martin Taylor, Charlie Byrd, Ralph Towner, Ferenc Snetberger, Ted Greene e della letteratura per chitarra classica.
La morbida ed espressiva voce di Silvia, cantante dalla formazione classica e jazz, si fonde con il virtuosismo chitarristico che riesce ad eseguire contemporaneamente gli accordi, la linea di basso e la melodia.
Una rara complementarietà tra voce e chitarra che sono tutt'uno: unione armoniosa, raffinata e minimalista, musicalmente eclettica e trasversale.
 
18 aprileBINDONI - CUZZOLIN duo (Roberto Bindoni – Chitarra, Live electronics - Matteo Cuzzolin – Sax Tenore)
I due musicisti collaborano stabilmente da circa una decina d’anni dopo essersi conosciuti ai seminari di Siena Jazz. Hanno dato vita a Trio Immaginario (con Nelide Bandello) pubblicando il disco “Danze D’autunno” e suonando assieme in alcune rassegne e festival Jazz. Recentemente han dato vita al Roberto Bindoni “Unquiet Quartet”.
Presenteranno composizioni originali in una commistione tra lirismo e potenza, melodia e impatto sonoro.
I richiami al jazz contemporaneo europeo, l’intensità melodica e armonica, il crescendo ritmico, sono lo sfondo su cui è stata tessuta questa proposta musicale.
L’intento è quello di ricercare il giusto equilibrio tra scrittura\composizione e improvvisazione per far prevalere il senso dell’insieme rispetto al singolo.

02 maggio - TWO LATE (Alberto Gurrisi: Organo Hammond - Laura Klain: Batteria)
Two Late è un viaggio nella musica afroamericana che attraversa diverse epoche e abbraccia vari stili, ma sempre radicato nella tradizione jazzistica e incalzato da un costante senso del groove. Il repertorio spazia infatti da brani spiritual a composizioni originali e di autori contemporanei, con un sound molto dinamico e con richiami psichedelici grazie alle sonorità dell'organo hammond.
Laura e Alberto si sono incontrati alla fine del 2015 nella scena musicale di Roma, venendo da diversi percorsi musicali: Laura, cresciuta a Napoli, inizia in giovanissima età a suonare le percussioni etniche, esibendosi per diversi anni con Eugenio Bennato in tutto il mondo e successivamente passa alla batteria jazz, studiando con alcuni dei più grandi maestri dello strumento tra cui Roberto Gatto e in breve tempo si inserisce nella scena jazzistica, collaborando con musicisti di tutta Italia ed Europa. Alberto inizia come pianista, interessandosi al jazz dopo un breve percorso classico e approdando all'organo hammond che diventa in breve tempo il suo strumento principale, con il quale si esibisce come solista e sideman nei più importanti festival Italiani e all'estero.
In poco più di un anno il duo si è esibito in oltre 50 concerti, calcando importanti palchi come Tanjazz Festival (Marocco), Torino Jazz Festival, Ispani Jazz e molti club e rassegne in tutta Italia, lavorando anche come sezione ritmica con alcuni solisti ospiti come Daniele Scannapieco, Michael Rosen, Giovanni Amato, Humberto Amesquita, Marco Ferri, Diego Borotti, Luca Biggio e altri.
 
09 maggio - VENTURA - CREVOLI (Maria Ventura: voce - Claudio Crevoli:chitarra)
I due musicisti propongono un repertorio basato sugli standard jazz americani e brasiliani con l'aggiunta di alcuni brani originali di loro composizione. Ascoltandoli si percepisce la ricerca di arrangiamenti personalizzati che esplorano le pratiche strumentali e vocali jazzistiche dagli anni 50 ad oggi dando ampio spazio all' improvvisazione chitarristica, con la tecnica del fingerstylin di cui Crevoli è un grande cultore, e a quella vocale di cui Maria Ventura è un'esperta esecutrice e didatta. Entrambi musicisti molto versatili, propongono un repertorio ricco di ritmicità, soluzioni armoniche e melodiche e grande interplay.
 
16 maggio - “BATTORG” duo (Valerio Abeni – drums - Angelo Cultreri – organ nord c1)
“BATTORG” è un viaggio nella musica afroamericana che attraversa diverse epoche e abbraccia vari stili, ma sempre radicato nella tradizione jazzistica e incalzato da un costante senso del groove. Il repertorio spazia infatti da brani spiritual a composizioni originali e di autori contemporanei, con un sound molto dinamico e con richiami psichedelici grazie alle sonorità dell’organo hammond.
 
23 maggioANGELO PELI duo (Angelo Peli: sax - Mauro Ivan Terlisio: pianoforte)
Il duo propone un repertorio evergreen del jazz, spaziando tra compositori storici e più moderni…la mancanza del contrabbasso lascerà spazio ad una parte ritmica/melodica improvvisata e sempre crescente.
 
30 maggio12CORDE (Edoardo Menini: chitarra - Marco Poli: chitarra)
Due chitarre in  viaggio tra i classici brani jazz e composizioni originali.
Un concerto  piacevole e interessante sia per i contenuti che per la particolare attenzione dei musicisti ad un sonorità che meglio esprime la polifonia della chitarra.
 
06 giugnoBUELLI – FESTA “Electric Flowers” (Federico Buelli: alto sax - Giorgio Festa: chitarra elettrica)
il duo presenta il progetto musicale “Electric Flowers”, dedicato alle strutture armoniche e compositive del cool jazz, fino ad approdare alla pura improvvisazione, offrendo sonorità elettroacustiche personali e originali.
Spingersi oltre i confini del jazz è l’identikit dei due musicisti che nella serata presenteranno un repertorio di brandi tratti dalla corrente jazzistica denominata Cool Jazz, affermatasi tra la fine degli anni quaranta e l'inizio degli anni cinquanta.
Il cool jazz, generalmente tradotto come jazz fresco, calmo, rilassato,viene elaborato nel progetto “Electric Flowers” , abbandonando le componenti bebop del periodo e privilegiando i tempi ed i registri medi, verso la realizzazione di atmosfere a volte molto rarefatte. La chitarra di Giorgio Festa si libera tra sonorità e effetti elettronici, mentre il sax di Federico Buelli rimane sospeso nell’armonia e nelle improvvisazioni eteree, cantabili.L’ispirazione della sera è la California, dove il cool jazz venne calorosamente accolto dal movimento letterario beatnik, animato da Jack Kerouac, Allen Ginsberg ed altri letterati che facevano esplicito riferimento al jazz nelle loro composizioni. Così i jazzisti come Chet Baker, Tristano, Gil Evans, Paul Desmond, Dave Brubeck, Art Pepper e altri.
 
13 giugno - ARE TWO CRAZY?!? duo (Andrea Ragnoli: tastiera - Loris Leo Lari: Contrabbasso)
Il duo non si pone confini di genere e, spaziando tra standard, brani originali e canzoni, cerca nel suono limpido e caldo il filo conduttore per condurre l’ascoltatore attraverso questo zibaldone di pensieri e musiche.
 
eccezionalmente
lunedì 18 giugno - BETTINI - ALBINI duo (Andrea Bettini: piano, voce - Vincenzio Albini: violino)
Due città e due musiche più vicine di quanto sembrino in apparenza.
Newyork, La capitale culturale e musicale d’America, terra di immigranti italiani, terra di Broadway, terra del jazz, Buenos Aires, capitale culturale del sud America, terra di immigranti, tanti italiani come nella grande mela, patria di una grande musica fatta di grandi canzoni, il Tango. Piazzolla e Gardel che il destino Ha portato incrociare la grande mela.
Questo sarà il viaggio sospeso che vi proponiamo il 20 giugno, da una parte gli standards del jazz e dall’altra quelli del tango. La scelta sarà ovviamente arbitraria e scontenterà sicuramente qualcuno, ma spero accontenti chi ci verrà ad ascoltare.
 
27 giugnoSILVIA DALLA NOCE duo – Jazz & Bossa Nova (Silvia Dalla Noce: voce - Riccardo Bianchi: chitarra)
Di origini bresciane, Silvia Dalla Noce è un’artista naturalmente dotata. La sua istintiva musicalità, capacità d’improvvisazione e senso del ritmo unitamente al suo caldo timbro vocale, la rendono un’interprete sensibile e raffinata, completamente a suo agio con particolari e sofisticate atmosfere, siano esse di matrice prettamente jazzistica o di derivazione sudamericane.
Il duo compatto ed affiatato con Riccardo Bianchi alla chitarra, propone un repertorio di brani standard Jazz e della Bossa Nova.
 
per prenotazione tavolo: tel. 338 341 7165.