MENU

Jazzontheroad presenta "LA TORRE Jazz" (ottobre - novembre - dicembre 2018)

mercoledì 7 novembre 2018 - ore 20,30
Bar Gourmet La Torre
il Bar Gourmet La Torre di Brescia, in collaborazione con l'Associazione Jazzontheroad, è lieta di invitarvi ai nuovi appuntamenti Jazz del mercoledì.
Potrete ascoltare i concerti gustando l'ottima cucina e la ricca selezione di vini  o semplicemente gustando gli ottimi aperitivi e cocktails proposti ad hoc dal locale.
I Tesserati Jazzontheroad 2018-2019 (ricordiamo che la nostra Tessera di durata annuale va dall'1 ottobre 2018 al 30 settembre2019) avranno diritto ad uno sconto del 10% sulle consumazioni (per Tesseramento clicca qui)
 
03 ottobre- PELI - BAIGUERA “Cole Porter Songbook”duo (Angelo Peli: sax alto - Francesco Baiguera: chitarra)
Dall´età di dieci anni fino alla fine dei suoi giorni, Cole Porter ha scritto centinaia di canzoni, soprattutto canzoni d´amore.
Grazie alla sua inesauribile vena creativa, il compositore ha saputo coniugare melodie indimenticabili, armonie raffinate e testi accattivanti (mascherando abilmente le tematiche più ‘scabrose’) a strutture (forme musicali) del tutto inusuali.
Se da un lato, grazie alla loro cantabilità,  questi brani hanno rappresentato la spensierata colonna sonora di molte generazioni del secolo scorso, dall’altro, in virtù dell’altissima e stimolante qualità musicale che li contraddistingue, si sono imposti di diritto nel repertorio di interpreti e jazzisti di tutto il mondo.
Per questo omaggio al talento di Cole Porter, Angelo Peli si avvale dell’originale contributo di Francesco Baiguera, talento emergente nel ricco panorama dei giovani chitarristi italiani.
 
10 ottobre - NIU duo (Beatrice Sberna: Voce  - Gabriele Guerreschi: contrabbasso)
L’incontro tra Gabriele Guerreschi e Beatrice Sberna da vita a questo progetto originale chiamato NIU.
Il duo cerca di raccontarsi nella sua semplicità con l’aiuto di un contrabbasso e della sola voce.
L’unione del testo con la melodia, la ricerca timbrica ed il continuo dialogo improvvisativo sono gli elementi che caratterizzano questo racconto musicale.
 
17 ottobreSTANDARD MATTERS duo (Paolo Bacchetta – Chitarra -  Giulio Stermieri – piano, Rhodes, Hammond)
Il primo incontro musicale (ed umano) è stato in seno ad una residenza artistica promossa da Auand a Bisceglie. Dopo avere fondato un trio con Zeno De Rossi alla batteria hanno deciso di estendere la loro collaborazione, fondando un duo che recupera l’imprescindibile tradizione jazz attraverso una ricerca tematica. Invece che affidarsi al manipolo di autori che hanno contribuito (spesso indirettamente) alla costruzione del linguaggio jazzistico, hanno preferito affrontare un autore per volta, cercando tra i brani più o meno noti e lavorando in modo strutturato e peculiare. Così Gershwin, Kern, Porter, per citarne alcuni, occupano uno spazio proprio e delimitato. L’idea è quella di poter comunicare l’estetica di un autore piuttosto che quella di un linguaggio, l’effetto è quello della delimitazione di vere e proprie stanze espressive uniche per ciascun autore.

24 ottobre - COGLITORE - FEDRIGOLLI duo (Carmelo Coglitore: sax tenore, soprano- Marco Fedrigolli: contrabbasso)
Il duo offre un ascolto assolutamente innovativo, basato sull'interplay improvvisativo contemporaneo.
Partendo da brani evergreen o originali dei due artisti si parte per un viaggio in ambienti sonori e atmosfere inaspettate dove tutti i sensi saranno stimolati in una serata senza soluzione di continuità all'insegna della musica di qualità e del divertimento.
 
31 ottobre - VENTURA - CREVOLI (Maria Ventura: voce - Claudio Crevoli:chitarra)
I due musicisti propongono un repertorio basato sugli standard jazz americani e brasiliani con l'aggiunta di alcuni brani originali di loro composizione. Ascoltandoli si percepisce la ricerca di arrangiamenti personalizzati che esplorano le pratiche strumentali e vocali jazzistiche dagli anni 50 ad oggi dando ampio spazio all' improvvisazione chitarristica, con la tecnica del fingerstylin di cui Crevoli è un grande cultore, e a quella vocale di cui Maria Ventura è un'esperta esecutrice e didatta. Entrambi musicisti molto versatili, propongono un repertorio ricco di ritmicità, soluzioni armoniche e melodiche e grande interplay.
 
07 novembre - BETTINI - ALBINI duo ( Andrea Bettini:tastiera e voce - Vincenzo Albini: violino)
Due città e due musiche più vicine di quanto sembrino in apparenza.
Newyork, La capitale culturale e musicale d’America, terra di immigranti italiani, terra di Broadway, terra del jazz, Buenos Aires, capitale culturale del sud America, terra di immigranti, tanti italiani come nella grande mela, patria di una grande musica fatta di grandi canzoni, il Tango. Piazzolla e Gardel che il destino Ha portato incrociare la grande mela.
Questo sarà il viaggio sospeso che vi proponiamo il 7 novembre, da una parte gli standards del jazz e dall’altra quelli del tango. La scelta sarà ovviamente arbitraria e scontenterà sicuramente qualcuno, ma spero accontenti chi ci verrà ad ascoltare.
 
14 novembre - LOVICARIO - BAIGUERA duo (Silvia Lovicario: voce- Francesco Baiguera: chitarra)
Il duo ripropone alcuni fra i classici della tradizione jazzistica, spaziando da Duke  Ellington a  Cole  Porter a George Gershwin, da Thelonious  Monk a Wayne  Shorter, da Joe  Henderson a Miles Davis; presentando, inoltre, alcuni brani inediti.
 
21 novembreBUELLI – FESTA “Electric Flowers” (Federico Buelli: alto sax - Giorgio Festa: chitarra elettrica)
Elettric Flowers é il progetto di ricerca e improvvisazione musicale di Giorgio Festa e Federico Buelli. Escursioni tra il jazz puro, il rock progressivo e l’improvvisazione radicale sono la caratteristica degli arrangiamenti e delle composizioni. Una musica introspettiva, che lascia grande spazio a momenti di lirismo e di meditazione e si lancia con curiosità in direzioni ed ambienti musicali diversi. Il live set é un viaggio verso la ricerca di nuove formule armoniche, un percorso nelle strutture classiche del jazz o ancora vere e proprie esplorazioni delle diverse modalità di improvvisazione ai confini del rock progressive e l’elettroacustica.
 
28 novembre - ARE TWO CRAZY?!? duo (Andrea Ragnoli: tastiera - Loris Leo Lari: Contrabbasso)
Il duo non si pone confini di genere e, spaziando tra standard, brani originali e canzoni, cerca nel suono limpido e caldo il filo conduttore per condurre l’ascoltatore attraverso questo zibaldone di pensieri e musiche.
 
05 dicembre - DIMIDIAM (Massimiliano Milesi:sax tenore - Giacomo Papetti: contrabbasso)
Dimidiam è un aggettivo latino che significa “mezzo”. Riferito alla musica, rappresenta la natura di questo inusuale duo, in cui i ruoli vengono ripartiti tra due strumenti complementari. La comune tensione verso l’essenza della melodia si intreccia con la ricerca di spazi armonici e timbrici ampi in cui liberare le improvvisazioni. Il sassofono si fa ora lieve voce, ora organo, il basso è ora una chitarra folk, ora puro rumore e così via.
Le musiche si ispirano alla chiarezza del repertorio popolare, unite alla tavolozza del jazz nord-europeo e a tinte post-rock: Un viaggio di ricerca verso una sintesi tra la forma-canzone tradizionale e l’esplorazione di luoghi esotici e in parte sconosciuti.

 
12 dicembreTIRABOSCHI - PIRLO duo (Marco Tiraboschi: chitarra - Ermes Pirlo: fisarmonica)
Provenienti da percorsi ed esperienze musicali diverse, ma entrambi affascinati dal mondo dell’improvvisazione, i due talentuosi musicisti si incontrano per portare un repertorio originale che attraversa una grande quantità di paesi: Spagna, Italia, Francia, Stati Uniti, Est Europa, Brasile, Argentina ed altri.
L’energia ed il coinvolgimento sono una nota distintiva di questo spettacolo fatto d’imprevisti ed improvvisazioni, camminando sui confini di una mappa immaginaria.
 
19 dicembreMANGANELLI - PAOLETTI “Cole My Dear!” (Elisabetta Manganelli: voce - Michele Paoletti: chitarra)
Cole, My Dear! è il sincero ed appassionato tributo al Grande Cole Porter, uno dei cinque più importanti Autori della canzone americana. Lo spettacolo propone un viaggio attraverso le note e le rime di pagine musicali indimenticabili quali Night and day, I geta kick out of you, I’ve got you under my skin e molte altre.
Il duo di Elisabetta Manganelli e Michele Paoletti è un sodalizio musicale che, oltre ad aver calcato le scene per oltre quindici anni, ha prodotto i due CD I Got Rhythm (2011) e In An Ellingtonian Mood (2014), in cui suonano anche altri jazzisti italiani.
 
per prenotazione tavolo: tel. 338 341 7165.