MENU

Jazzontheroad presenta "LA TORRE Jazz" (Aprile - Maggio - Giugno)

giovedì 28 giugno 2018 - ore 20,30
Bar Gourmet La Torre
il Bar Gourmet La Torre di Brescia, in collaborazione con l'Associazione Jazzontheroad, è lieta di invitarvi ai nuovi appuntamenti Jazz del mercoledì.
Potrete ascoltare i concerti gustando l'ottima cucina e la ricca selezione di vini offerta dal locale o semplicemente gustando gli ottimi aperitivi e cocktails creati ad hoc dallo staff del locale.
I Tesserati Jazzontheroad 2017-2018 (ricordiamo che la nostra Tessera di durata annuale va dall'1 ottobre 2017 al 30 settembre2018) avranno diritto ad uno sconto del 10% sulle consumazioni (per Tesseramento clicca qui)
 
04 aprileSPARTI - ORSI duo (Sabrina sparti: voce - Gabriele Orsi: chitarra)
Canzoni del nostro passato che ritornano con la voce potente e sorprendente della poliedrica cantante SABRINA SPARTI accompagnata dal chitarrista GABRIELE ORSI.
Il duo propone brani di Gino Paoli, Fred Buscaglione, standard jazz da Summertime a La Vie En Rose, da Estate a Besame Mucho, per risvegliare ricordi sopiti ed emozioni dimenticate.
 
11 aprile "TRA CLASSICA E JAZZ: The most beautiful songs" (Silvia Cistellini: Voce  - Cesare Merisio: chitarra)
Il Duo acustico propone un concerto che abbraccia il sound jazz, le sonorità classiche e l'improvvisazione polifonica. E' particolare e di notevole interesse il caratteristico utilizzo della chitarra che grazie alla tecnica fingerstyle diviene una mini orchestra.
Arrangiamenti, contrappunti ed armonizzazioni sono frutto di improvvisazioni estemporanee e dello studio approfondito dello stile di chitarristi quali Joe Pass, Martin Taylor, Charlie Byrd, Ralph Towner, Ferenc Snetberger, Ted Greene e della letteratura per chitarra classica.
La morbida ed espressiva voce di Silvia, cantante dalla formazione classica e jazz, si fonde con il virtuosismo chitarristico che riesce ad eseguire contemporaneamente gli accordi, la linea di basso e la melodia.
Una rara complementarietà tra voce e chitarra che sono tutt'uno: unione armoniosa, raffinata e minimalista, musicalmente eclettica e trasversale.
 
18 aprileBINDONI - CUZZOLIN duo (Roberto Bindoni – Chitarra, Live electronics - Matteo Cuzzolin – Sax Tenore)
I due musicisti collaborano stabilmente da circa una decina d’anni dopo essersi conosciuti ai seminari di Siena Jazz. Hanno dato vita a Trio Immaginario (con Nelide Bandello) pubblicando il disco “Danze D’autunno” e suonando assieme in alcune rassegne e festival Jazz. Recentemente han dato vita al Roberto Bindoni “Unquiet Quartet”.
Presenteranno composizioni originali in una commistione tra lirismo e potenza, melodia e impatto sonoro.
I richiami al jazz contemporaneo europeo, l’intensità melodica e armonica, il crescendo ritmico, sono lo sfondo su cui è stata tessuta questa proposta musicale.
L’intento è quello di ricercare il giusto equilibrio tra scrittura\composizione e improvvisazione per far prevalere il senso dell’insieme rispetto al singolo.

02 maggio - TWO LATE (Alberto Gurrisi: Organo Hammond - Laura Klain: Batteria)
Two Late è un viaggio nella musica afroamericana che attraversa diverse epoche e abbraccia vari stili, ma sempre radicato nella tradizione jazzistica e incalzato da un costante senso del groove. Il repertorio spazia infatti da brani spiritual a composizioni originali e di autori contemporanei, con un sound molto dinamico e con richiami psichedelici grazie alle sonorità dell'organo hammond.
Laura e Alberto si sono incontrati alla fine del 2015 nella scena musicale di Roma, venendo da diversi percorsi musicali: Laura, cresciuta a Napoli, inizia in giovanissima età a suonare le percussioni etniche, esibendosi per diversi anni con Eugenio Bennato in tutto il mondo e successivamente passa alla batteria jazz, studiando con alcuni dei più grandi maestri dello strumento tra cui Roberto Gatto e in breve tempo si inserisce nella scena jazzistica, collaborando con musicisti di tutta Italia ed Europa. Alberto inizia come pianista, interessandosi al jazz dopo un breve percorso classico e approdando all'organo hammond che diventa in breve tempo il suo strumento principale, con il quale si esibisce come solista e sideman nei più importanti festival Italiani e all'estero.
In poco più di un anno il duo si è esibito in oltre 50 concerti, calcando importanti palchi come Tanjazz Festival (Marocco), Torino Jazz Festival, Ispani Jazz e molti club e rassegne in tutta Italia, lavorando anche come sezione ritmica con alcuni solisti ospiti come Daniele Scannapieco, Michael Rosen, Giovanni Amato, Humberto Amesquita, Marco Ferri, Diego Borotti, Luca Biggio e altri.
 
09 maggio - VENTURA - CREVOLI (Maria Ventura: voce - Claudio Crevoli:chitarra)
I due musicisti propongono un repertorio basato sugli standard jazz americani e brasiliani con l'aggiunta di alcuni brani originali di loro composizione. Ascoltandoli si percepisce la ricerca di arrangiamenti personalizzati che esplorano le pratiche strumentali e vocali jazzistiche dagli anni 50 ad oggi dando ampio spazio all' improvvisazione chitarristica, con la tecnica del fingerstylin di cui Crevoli è un grande cultore, e a quella vocale di cui Maria Ventura è un'esperta esecutrice e didatta. Entrambi musicisti molto versatili, propongono un repertorio ricco di ritmicità, soluzioni armoniche e melodiche e grande interplay.
 
16 maggio - “BATTORG” duo (Valerio Abeni – drums - Angelo Cultreri – organ nord c1)
“BATTORG” è un viaggio nella musica afroamericana che attraversa diverse epoche e abbraccia vari stili, ma sempre radicato nella tradizione jazzistica e incalzato da un costante senso del groove. Il repertorio spazia infatti da brani spiritual a composizioni originali e di autori contemporanei, con un sound molto dinamico e con richiami psichedelici grazie alle sonorità dell’organo hammond.
 
23 maggioANGELO PELI duo (Angelo Peli: sax - Mauro Ivan Terlisio: pianoforte)
Il duo propone un repertorio evergreen del jazz, spaziando tra compositori storici e più moderni…la mancanza del contrabbasso lascerà spazio ad una parte ritmica/melodica improvvisata e sempre crescente.
 
30 maggio12CORDE (Edoardo Menini: chitarra - Marco Poli: chitarra)
Due chitarre in  viaggio tra i classici brani jazz e composizioni originali.
Un concerto  piacevole e interessante sia per i contenuti che per la particolare attenzione dei musicisti ad un sonorità che meglio esprime la polifonia della chitarra.
 
06 giugnoBUELLI – FESTA “Electric Flowers” (Federico Buelli: alto sax - Giorgio Festa: chitarra elettrica)
il duo presenta il progetto musicale “Electric Flowers”, dedicato alle strutture armoniche e compositive del cool jazz, fino ad approdare alla pura improvvisazione, offrendo sonorità elettroacustiche personali e originali.
Spingersi oltre i confini del jazz è l’identikit dei due musicisti che nella serata presenteranno un repertorio di brandi tratti dalla corrente jazzistica denominata Cool Jazz, affermatasi tra la fine degli anni quaranta e l'inizio degli anni cinquanta.
Il cool jazz, generalmente tradotto come jazz fresco, calmo, rilassato,viene elaborato nel progetto “Electric Flowers” , abbandonando le componenti bebop del periodo e privilegiando i tempi ed i registri medi, verso la realizzazione di atmosfere a volte molto rarefatte. La chitarra di Giorgio Festa si libera tra sonorità e effetti elettronici, mentre il sax di Federico Buelli rimane sospeso nell’armonia e nelle improvvisazioni eteree, cantabili.L’ispirazione della sera è la California, dove il cool jazz venne calorosamente accolto dal movimento letterario beatnik, animato da Jack Kerouac, Allen Ginsberg ed altri letterati che facevano esplicito riferimento al jazz nelle loro composizioni. Così i jazzisti come Chet Baker, Tristano, Gil Evans, Paul Desmond, Dave Brubeck, Art Pepper e altri.
 
13 giugno - ARE TWO CRAZY?!? duo (Andrea Ragnoli: tastiera - Loris Leo Lari: Contrabbasso)
Il duo non si pone confini di genere e, spaziando tra standard, brani originali e canzoni, cerca nel suono limpido e caldo il filo conduttore per condurre l’ascoltatore attraverso questo zibaldone di pensieri e musiche.
 
20 giugno - PARDINI - LAMA duo (Filippo Pardini: sax tenore - Lorenzo lama: Chitarra)
Filippo Pardini e Lorenzo Lama hanno iniziato a collaborare in veri progetti oltre dieci anni fa. Tra le varie esperienze musicali condivise, il duo è certamente la dimensione che preferiscono poiché consente loro di esprimere, con immediatezza e semplicità, la grande sinergia e affinità musicale che li unisce e le sonorità dolci nelle ballad e graffianti nei pezzi up-tempo tipici delle storiche formazioni sassofono tenore – chitarra
 
27 giugnoSILVIA DALLA NOCE duo – Jazz & Bossa Nova (Silvia Dalla Noce: voce - Riccardo Bianchi: chitarra)
Di origini bresciane, Silvia Dalla Noce è un’artista naturalmente dotata. La sua istintiva musicalità, capacità d’improvvisazione e senso del ritmo unitamente al suo caldo timbro vocale, la rendono un’interprete sensibile e raffinata, completamente a suo agio con particolari e sofisticate atmosfere, siano esse di matrice prettamente jazzistica o di derivazione sudamericane.
Il duo compatto ed affiatato con Riccardo Bianchi alla chitarra, propone un repertorio di brani standard Jazz e della Bossa Nova.
 
per prenotazione tavolo: tel. 338 341 7165.